Crea sito
Liberty space
Icona RSS Icona email
  • RUJU RACCONTA: DYLAN DOG 300

    Pubblicato il 5th ottobre, 2011 pqeditori Nessun commento

    Oggi inizia lo special dedicato al grande sceneggiatore di casa Bonelli, Pasquale Ruju. Il primo tema che abbiamo affrontato è stato un’analisi del numero 300, il che era inevitabile.

    L’eclettico autore ci darà una visione da dietro dell’albo celebrativo creato per il venticinquesimo compleanno di una pietra miliare del fumetto italiano.

    Pasquale Ruju: Come accade per ogni albo celebrativo,  la proposta arriva dalla redazione. Si discute insieme un soggetto attraverso varie riunioni con i curatori della serie e tutto lo staff redazionale di Dylan Dog,  per delineare le linee guida della storia che si andrà a narrare. La fase in cui vanno chiusi tutti i dettagli, ovvero lo sviluppo delle vicende, dei dialoghi, la precisazione delle atmosfere è poi affidata allo sceneggiatore, e in questo caso al sottoscritto. Ho affrontato questo lavoro – una bella responsabilità, devo dire – con entusiasmo, e ricordo che nello sceneggiare la  storia mi sono lasciato andare, come se stessi scrivendo  una poesia o una canzone. “Ritratto di famiglia”  è un racconto che vive di sensazioni ed emozioni, e sono le emozioni, più che gli avvenimenti in sé, a legare le varie fasi della storia. Di solito, per esigenze narrative e attitudini personali, le mie sceneggiature sono più classiche,  avventurose e “quadrate”, come anche in Demian e in Cassidy . Stavolta invece l’intento era di dare risalto quella che è la “mitologia” di Dylan Dog, con un racconto che assomigliasse a una ballata, a una di quelle canzoni popolari forse un po’ datate ma che conserviamo  nel cuore, e che a riascoltarle riportano alla mente emozioni di anni passati, che pensavamo di avere dimenticato. È una trama sottile, che forse non si afferra immediatamente, ma con la quale la maggior parte dei lettori è entrata in sintonia, testimoniando poi per posta, in rete e ai vari incontri fieristici un gradimento che, devo dire, mi ha fatto molto piacere.

    Di Ivano Garofalo e Pasquale Vitolo

    Share and Enjoy:
    • Print
    • Digg
    • Sphinn
    • del.icio.us
    • Facebook
    • Mixx
    • Google Bookmarks
    • Blogplay
    • Twitter
    • Yahoo! Bookmarks

    I commenti sono chiusi.

Creare blog